LA PERMACULTURA

Il termine“permacultura” è stato creata da Bill Mollison e da David Holmgren a metà degli anni ‘70 in Australia per descrivere un sistema integrato ed evolutivo di specie vegetali ed animali, perenne o auto-perpetuante, ed utile all’uomo. Deriva da permanent culture e permanent agriculture, cultura e agricoltura permanente. Si basa su: scienza, ecologia, ricerca, tradizioni e saggezza popolari, buonsenso, e molto altro. La permacultura è un metodo di progettazione per realizzare ecosistemi umani stabili, sostenibili, resilienti, efficienti. E’ utile anche chiarire cosa intendiamo per ecosistema e cioè, un’unità funzionale fondamentale in ecologia, è l’insieme degli organismi viventi e delle sostanze non viventi con le quali i primi stabiliscono uno scambio di materiali e di energia, in un’area delimitata, per es. un lago, un prato, un bosco ecc.

Obiettivo generale della permacultura è quindi realizzare ecosistemi umani stabili, sostenibili, resilienti, efficienti.

Quindi si parte dal centro (prima direttiva) per estendere il proprio operato seguendo Etiche, Principi, Strategie e Tecniche/Strumenti. Le strategie possono essere pensate come obiettivi che è possibile utilizzare per priorità e concentrare gli sforzi nella creazione e nell'implementazione del progetto. Le tecniche sono modi concreti di realizzare tali obiettivi.

La prima direttiva (come ci dice Mollison) è “prendersi la propria responsabilità”

Le etiche a cui aderire sono:

  • Cura della terra

  • Cura delle persone

  • Limitare la nostra popolazione ed il nostro consumo in base alle nostre necessità e condividere e re-distribuire il nostro surplus. (B. Mollison) Versione 2: equa condivisione (D. Holmgren). Versione 3: Cura del futuro (R. Morrow)
     

I Principi progettuali/attitudinali

I principi sono linee guida progettuali, vanno applicati al progetto, qui riportiamo solo quelli di Holmgren.

  • osserva e interagisci

  • cattura e conserva l'energia

  • ottieni un raccolto

  • applica l’autoregolazione e accetta il feedback

  • usa e valorizza risorse rinnovabili e servizi

  • non produrre rifiuti

  • progetta dal modello naturale al dettaglio

  • integra invece di separare

  • usa soluzioni piccole e lente

  • usa e valorizza le diversità

  • usa e valorizza i margini

  • usa la creatività e rispondi al cambiamento in modo positivo

CONTATTI
SOCIAL MEDIA
pinterest.png
facebook.png
instagram.png
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now